Tone Lighting

Questo motore, consente di definire l’illuminazione globale regolando i toni della luce ambientale attribuendo dunque un colore all’illuminazione primaria per le aree chiare ed un colore per l’illuminazione secondaria delle aree scure.

È caratterizzato da un metoto piuttosto leggero, nenchè per ottenere risultati qualitativamente elevati è necessario elevare il numero di campioni che ne rallenta inevitabilmente il calcolo. I parametri sui quali è possibile intervenire al fine di ottimizzarne il calcolo sono i seguenti:

Campioni: il numero di campioni che definisce la risoluzione dell’illuminazione ambientale

Distanza: p il raggio di propagazione dell’occlusione ambientale

Luce Principale: consente di definire un colore per l’illuminazione primaria relativa alle aree chiare del modello in quanto direttamente colpite dalla luce

Luce Secondaria: consente di atribuire un colore all’illuminazione secondaria che determina le zone d’ombra nella scena in quanto scaturite dai rimbalzi secondari della luce.