PARTE III: Impostare il Rendering

Come accennato precedentemente, per accedere a tutte le impostazioni di Rendering che CARAVAGGIO offre, è necessario selezionare la voce di menu Opzioni di Rendering o il pulsante relativo che si trova sulla Toolbar. Comparirà così la finestra di dialogo Opzioni di Rendering contenente le seguenti quattro aree principali:

Alle quali si aggiunge anche la finestra di Rendering che oltre a svolgere la funzione di visualizzazione del rendering, consente anche di salvare il risultato ottenuto come ilustrato nella sezione dedicata:

Nota per l’utente SketchUp:

Al fine di poter utilizzare al meglio Caravaggio su SketchUp è bene considerare alcune particolarità legate alle proprietà del modello. E’ sufficiente seguire due regole principali che risolveranno qualunque problema che possa derivare da queste singolarità:

1. Individuare il lato positivo delle facce

2. Lavorare con i Gruppi o con i Componenti

Per rispettare la prima regola, è sufficiente aprire la finestra Stili (menu: Finestra > Stili) ed impostare per lo stile corrente un colore distintivo per la faccia negativa e positiva. Entrare dunque nella scheda Modifica dello stile e selezionare il pulsante Impostazioni facce accedendo così a tutte le impostazioni relative alla visualizzazione del modello. Fra queste, scegliere dunque un colore per la faccia negativa (il nero è forse quello più significativo) ed un colore per la faccia positiva (un colore neutro come il bianco è quello più indicato). Dopo aver definito tale impostazione, si potrà utilizzare la visualizzazione Monocromo (menu: Visualizza > Stile faccia > Monocromo), anche dopo aver applicato i materiali. Infatti tale visualizzazione serve prevalentemente a distinguere le facce positive da quelle negative, grazie al colore impostato precedentemente. A fronte di quanto appena esposto, essendo il lato positivo della faccia quello prevalente nel renderng, si suggerisce di applicare i materiali sempre sulla faccia positiva (bianca).
Per comprendere quanto appena esposto si ossevi pure il seguente video:

Rispettare invece la seconda regola è ancora più semplice e, per prevenire l’effetto sfaccettato delle superfici che dovrebbero apparire “morbide” all’interno di Caravaggio è sufficiente raggrupparle in un unico oggetto. Infatti, al fine di far riconoscere a Caravaggio tutti gli oggetti in modo corretto così da far appartenere certe superfici allo stesso “gruppo di smusso”, è necessario organizzare la scena per gruppi o per componenti. Si osservi il video seguente per comprendere quanto appena esposto.

Ritorna all’indice
Impostazione rendering